La donazione Lauder al Metropolitan

Leonard Lauder_Met exhibition 2014-2015Al Metropolitan Museum si è appena conclusa un’esposizione unica e irripetibile: una mostra raffinata per i criteri espositivi e per la rarità delle opere. Una rassegna che ha inteso rendere omaggio ad un collezionista d’eccezione e celebrare il definitivo ingresso di una delle più preziose collezioni di opere cubiste nel patrimonio del museo. La collezione che Leonard Lauder ha rintracciato nel corso di oltre un trentennio di pazienti e meticolose ricerche e di emozionanti scoperte è stata, nell’occasione, ricomposta minutamente, segnalandone ogni passaggio dell’avventuroso corso dal 1907, anno della nascita del Cubismo alla sua conclusione nel 1918.
Ogni dipinto degli oltre ottanta della raccolta, documenta, anno dopo anno, gli snodi cruciali delle diverse fasi del movimento: la svolta sintetica, il superamento della fase monocromatica, l’esperienza del colore. Nel racconto così aderente al vissuto dei protagonisti se ne colgono anche i loro umori e in particolare la complicità dei protagonisti, Picasso e Braque nell’aprire la nuova frontiera alla modernità.
Sin dall’inizio Leonard Lauder aveva deciso che ne avrebbe fatto dono al Metropolitan, il museo più importante del mondo, l’unica sede titolata a preservare il suo “gioiello” da dispersioni o smembramenti come aveva visto accadere ad altre collezioni storiche altrettanto importanti come la Stein o la Cooper. Lauder con il suo gesto nobilissimo ha voluto restituire qualcosa di prezioso alla città che gli ha dato tanto e che ha fatto la sua fortuna, e allo stesso tempo offre a noi tutti una lezione di civiltà, di amore e di orgoglio e il segno della sua grande fiducia nelle istituzioni del suo paese.

Realizzato da phalanx.itCAM Editrice - Via Capodiferro 4 - 00186 Roma - Tel/fax: 06 68300889