Caterina Volpi

Caterina Volpi si laurea, nel 1988, con Maurizio Calvesi presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una ricerca su Le Immagini degli dei di Vincenzo Cartari. Prosegue gli studi a Londra, presso il Warburg Institute e poi al Collége de France a Parigi. Docente in ruolo di Storia dell’Arte presso le Accademie di Belle Arti di Milano e Roma, vince il concorso di Professore Associato in Storia dell’Arte Moderna presso “La Sapienza” di Roma, dove insegna attualmente. L’area di studio a cui si dedica inizialmente è l’analisi iconografica e iconologica delle immagini del Cinquecento. Successivamente dedica una significativa attenzione agli studi antiquari, scientifici e letterari come fonti dell’immaginario della pittura tra Cinque e Seicento.Riferimenti filosofici, letterari e antiquari sono analizzati negli studi monografici dedicati a Gian Lorenzo Bernini, Nicolas Poussin, Salvator Rosa, Federico Zuccari e Pirro Ligorio. L’analisi si concentra su tematiche ampie come l’antiquaria, la committenza, il collezionismo, ed il ritratto. Attualmente le sue ricerche vertono sulla personalità e sulle opere di Salvator Rosa, in particolare sulla produzione dell’artista tra Napoli, Roma e Firenze. Si dedica a studi sulla cultura artistica di metà Seicento, sul collezionismo romano in riferimento agli allestimenti ed agli arredi nei palazzi barocchi. Consegue borse di studio dell’Accademia di San Luca (1989), del Consiglio Nazionale della Ricerca Scientifica (1990), del Ministero della Pubblica Istruzione (1991), della British School (1992). Nel 1990-1991 tiene seminari presso il Warburg Institute di Londra. Partecipa a convegni presso l’Istituto degli Studi Rinascimentali a Ferrara (Gli dèi a Corte, 2008), presso l’ École Normale Supérieure di Parigi (Le dessin napolitain, 2008), e presso la Renaissance Society of America (Philosopher Painter: Salvator Rosa and the Beginnings of Philosophical Painting, Venezia, Università Cà Foscari, 2010). Per “La Sapienza” di Roma organizza il ciclo di conferenze I Mestieri dell’Arte (2007). Ha collaborato con istituzioni italiane e straniere: nel 1996 collabora con F. Valli alla mostra del fondo di stampe e disegni dell’Accademia di Belle Arti di Brera; nel 2009 in collaborazione con la Biblioteca Hertziana (Max Planck Institute) organizza il convegno Salvator Rosa e il suo tempo; nel 2010 collabora con il Getty Research Institute di Los Angeles al seminario di studi Display of Art in Roman Palaces in the Long 17th Century (Roma, “La Sapienza” ; Los Angeles, Getty Research Institute) . Ha collaborato al Dizionario Universale della Pittura e dei Pittori (1988-1989), e alla rivista “ARS” diretta dal M. Calvesi. Ha partecipato a cataloghi di mostre con saggi e schede su artisti e committenti dell’età barocca (1998-2002); è tra i curatori delle recenti mostre internazionali dedicate a Salvator Rosa (Napoli, 2008; Londra 2010 e Fort-Worth 2011). E’ in corso di pubblicazione il catalogo completo dell’opera di Salvator Rosa, per l’editore Ugo Bozzi. E’ referente per il Dipartimento di Storia dell’Arte de “La Sapienza” del progetto Display of Art in Roman Palaces in collaborazione con il Getty Research Institute.

Le pubblicazioni di Caterina Volpi

le pubblicazioni di Caterina Volpi:

2011

Recensione Meglio tacere. Salvator Rosa e i disagi della critica di Stefano Causa e Il

giovane Salvator rosa 1635-1640 di Viviana Farina, in “The Burlington Magazine”,

gennaio 2011, pp. 48-49.

2010

La decorazione, in La Casina di Pio IV in Vaticano, a cura di D. Borghese, Torino

2010, pp. 44-57.

 

Salvator Rosa, catalogo della mostra (Londra e Fort –Worth; settembre 2010- marzo

2011), a cura di H. Langdon, X. Salomon, C. Volpi, Londra 2010.

 

Salvator Rosa e il suo tempo, 1615-1673, Atti del Convegno (Roma, gennaio 2009), a

cura di H. Langdon, S. Ebert-Schifferer, C. Volpi, Roma 2010.

 

Simon Vouet in Caravaggeschi. Percorsi e protagonisti, Milano 2010, pp. ??

 

2009

Sciuratti, mattaccini e giocolieri: Pirro Ligorio, Michelangelo e la critica d’arte

della Controriforma, in Gli dèi a Corte, Atti del Convegno (Ferrara 2008), Firenze

2009, pp. 179-205.

 

Homo viator. Il giardino come viaggio spirituale nel Rinascimento, in Giardini

storici: artificiose nature a Roma e nel Lazio, a cura di Cecilia Mazzetti di Pietralata,

Gangemi, 2009

In piccolo e in grande. Due inediti di Salvator Rosa e la questione delle dimensioni,

in Scritti in onore di Mauro Natale, Cinisello Balsamo, 2009

 

Bozze del pensiero, Salvator Rosa ed il disegno come concetto, Atti del Convegno Le

dessin napolitain (Ecole Normale Supérieure di Parigi 6-8 marzo 2008), Roma, De

Luca, 2009

 

2008

Salvator Rosa, nuovi documenti e riflessioni sul primo periodo romano e su quello

fiorentino, in “Storia dell’arte”, n. 120, n.s. 20, 2008, pp. 85-116.

 

2007

I Mestieri dell’Arte, a cura di C. Volpi, Milano, Electa 2007

 

2006

Femmes Fortes e Femmes Fatales, l’immagine della donna nelle collezioni romane

del Seicento: una campionatura, in Atti del Convegno Il timore dei vinti e la libidine

dei potenti, Centro Studi del Teatro Medioevale e Rinascimentale, Roma, ottobre

2006

 

2005

Salvator Rosa e il cardinale Francesco Maria Brancaccio dal pontificato Barberini

al pontificato Chigi, in “Storia dell’Arte”, n. 112, n.s. 12, 2005.

 

2004

Ozio e negozio: in merito agli scambi “eruditi” tra Roma e il Veneto al tempo di

Scipione Borghese, in Bernini dai Borghese ai Barberini. La cultura a Roma intorno

agli anni Venti, Atti del Convegno a cura di O. Bonfait e A. Coliva, De Luca Editori,

Roma, 2004, pp. 24-37.

 

La favola moralizzata nella Roma della Controriforma: Pirro Ligorio e Federico

Zuccari, tra riflessioni teoriche e pratica artistica, in “Storia dell’Arte”, n. 109, n.s.

9, 2004, pp. 131-160.

 

Modelli estetici ed ispirazione poetica al tempo di Scipione Borghese: il caso di

Ippolito Scarsella e di Alessandro Turchi, in Atti del Convegno I Barberini e la

cultura europea del Seicento, a cura di L. Mochi Onori, S. Schutze, F. Solinas

(Roma, 7-11 dicembre 2004)

 

2001

I ritratti di illustri contemporanei della collezione di Cassiano dal Pozzo, per I

segreti di un collezionista. Le straordinarie raccolte di Cassiano dal Pozzo (1588-

1657), catalogo della mostra (Biella, 16 dic. 2001 – 16 marzo 2002), Roma, Edizioni

De Luca, 2001, pp. 68-78.

 

- “I ritratti di illustri contemporanei della collezione di Cassiano dal Pozzo”, per I

segreti di un collezionista. Le straordinarie raccolte di Cassiano dal Pozzo (1588-

1657), catalogo della mostra (Biella, 16 dicembre 2001 – 16 marzo 2002), Roma,

Edizioni De Luca, 2001

schede delle opere di Alessandro Turchi, il Battesimo, La Vergine appare a

Sant’Alessio; La Madonna con il Bambino ……Antony van Dyck, Ritratto di Virginio

Cesarini; Antony van Dyck, Ritratto dell’Abate Alessandro Scaglia; Gabriel Naudè,

Lettera a Cassiano dal Pozzo; Virginio Cesarini, Lettera a Cassiano dal Pozzo;

Biancamaria Bricherasio, Lettera a Cassiano dal Pozzo; Filippo Napoletano;

L’Adorazione dei Magi; Pietro Fachetti, Ritratto di Federico Cesi; Anonimo tedesco

o fiammingo, Ritratto di Ferrante Imperato; Ferrante Imperato, Dell’historia

naturale; Francesco Fracanzano, Testa di Santo; Pier Andrea Bufalini, Ritratto di

Francesco Bracciolini; Espirt Granjéan, Ritratto di Emanuele Tesauro

 

2002

Caravaggio nel IV centenario della Cappella Contarelli, Atti del Convegno

Internazionale di Studi a cura di C. Volpi, CAM Editrice, Roma 2002.

 

Dall’Italia dei principi all’Europa dei letterati. Note in margine alla trasformazione

del museo gioviano di uomini illustri tra Cinquecento e Seicento in Il volto e gli

affetti. Fisiognomica ed espressione nelle arti del Rinascimento, Atti del Convegno

 

di Studi a cura di G.C. Sciolla (Torino, Università degli Studi di Torino, 28-29

novembre 2001), L.S. Olschki, Firenze 2002.

 

2000

Odoardo e il Camerino Farnese. ‘Virtù politica’ o ‘virtù privata, in Studi di storia

dell’arte in onore di Denis Mahon, Milano, 2000, pp. 81-94.

 

Da Van Eyck a Bruegel. Un corrispondente fiamingo di Giorgio Vasari: Domenico

Lampsonius, in collaborazione con G. C. Sciolla, UTET, Torino 2000.

 

“Antico”, “Capriccio”, “Del Monte, Francesco

Maria”, “Borgognone”, “Ekfrasis”, “Ligorio, Pirro”, “Giustiniani,

Vincenzo”, “Grottesca” e “Quadreria”, in Dizionario Universale dell’Arte, UTET,

Torino [ANNO?]

 

1998

L’ordine delle immagini e il disordine della ricerca, per il catalogo della mostra

Scienza e Miracoli nell’Arte del Seicento. Alle origini della medicina moderna

(Roma, Palazzo Venezia, aprile-giugno 1998), Milano, Electa, 1998, pp. 31-39.

 

I primi temi di Poussin romano, per il catalogo della mostra Nicolas Poussin. I

primi anni romani, (Roma, Palazzo delle Esposizioni, novembre 1998-marzo 1999),

Milano, Electa 1998, pp. 116-128.

 

Salvator Rosa e Carlo de Rossi, in “Storia dell’Arte”, n. 93/94, 1998, pp. 356-373.

 

Odoardo al bivio. L’invenzione del Camerino Farnese tra encomio e filosofia,

in “Bollettino d’Arte”, n. 105-106, 1998, pp. 87-95.

 

1997

“Pirro Ligorio”, in Centuriae Latinae, Cent une figures humanistes de la Renaissance

aux Lumières offertes à Jacques Chomart, Ed. C. Nativel, Ginevra 1997, pp. 497-

503.

 

Le fonti delle Immagini degli dei degli antichi, in Der Antike Mythos und Europa

texte und bilder von der Antike bis in 20. Jahundert, (Atti del Convegno, Vigoni 2-6

maggio 1992) Berlino 1997, pp. 58-73.

 

1996

Le stampe di Raffello Morghen e i primi fondi di incisioni dell’Accademia di Brera

per il catalogo della mostra Due secoli di incisione a Brera, Milano, Fratelli Fabbri

1996, pp. 24-39.

 

Le immagini degli dei di Vincenzo Cartari, Roma, De Luca, 1996.

 

“L’ozio del virtuoso”. Il giardino moralizzato in Torquato Tasso e Pirro Ligorio

per il catalogo della mostra Il giardino di Armida. Torquato Tasso e l’immagine dei

giardini tra Rinascimento e Barocco, Milano, Rizzoli 1996, ristampato in Armide,

Teatro alla Scala, Rizzoli 1996, pp. XIX-XXVIII.

 

Andrea Camassei, “La strage dei niobidi”; Giacinto Brandi, “Venere dormiente”;

Salvator Rosa, “Prometeo”; Vincenzo Cartari, “Imagini degli dei delli antichi”,

schede in Le immagini degli dei, catalogo della mostra, Lecce, Fondazione Memmo,

dicembre 1996 – marzo 1997, Milano, Electa, 1996, pp. 160-61, 180, 238, 296-97.

 

1999

Innocenzo X, Francesco Borromini, Virgilio Spada e il Giubileo del 1650, in Arte a

Roma, Pittura, Scultura, Architettura, nella storia dei Giubilei, a cura di Maurizio

Calvesi, Milano, Rizzoli, 1999, pp. 152-169.

 

Il Teatro del mondo: Pirro Ligorio (1513-1573) architetto papale in Vaticano,

in “Bollettino d’Arte”, n. 107, 1999, pp. 83-102.

 

1995

Pirro Ligorio e i giardini a Roma nella seconda metà del Cinquecento, Roma, Lithos,

1995-1996

 

1994

 

Il Libro di Disegni di Pirro Ligorio all’Archivio di Stato di Torino, Roma, L’Elefante,

1994

La pittura a Napoli a metà del Seicento tra influenze caravaggesche e neo-venetismo:

da Caravaggio a Salvator Rosa, per le dispense della I cattedra di Storia dell’Arte

Moderna dell’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università di Roma “La Sapienza”, a.a.

1994 – 1995, Il Bagatto.

 

1993

L’iconografia delle Parche e I manuali di mitologia del Cinquecento in S. Rossi, Il

fuoco di Prometeo, Roma 1993.

 

New documents concerning the discovery and early history of the Nozze

Aldobrandini, in “The Journal of the Warburg and Courtauld Institutes”, n. 56, 1993,

pp. 274-281.

 

1992

Bartolomeo Cesi, Bertoja, Caravaggio e Cassiano dal Pozzo, in Dizionario

Universale della Pittura e dei Pittori, Einaudi Larousse, voll. I e III, Torino, 1990/

1992.

 

Le vecchie e nuove illustrazioni delle Immagini degli Dei degli Antichi di Vincenzo

Cartari (1571-1615), in “Storia dell’Arte”, n. 74, 1992, pp. 48-80.

 

Lorenzo Pignoria e i suoi corrispondenti, in “Nouvelles de la Rèpublique des

Lettres”, 1992, II, pp. 71-123.

 

Realizzato da phalanx.itCAM Editrice - Via Capodiferro 4 - 00186 Roma - Tel/fax: 06 68300889