I “doppi” della collezione Bigongiari con inediti di Cecco Bravo e di Vincenzo Dandini

8.00

Descrizione

Storia dell’arte 142, 2015

Francesca Baldassari

I “doppi” della collezione Bigongiari con inediti di Cecco Bravo e di Vincenzo Dandini

Il contributo porta alla luce alcune interessanti repliche autografe di dipinti della collezione, imperniata su opere di pittura fiorentina del Seicento e del Settecento, formata, a partire dalla fine degli anni Sessanta del secolo scorso, da Piero ed Elena Bigongiari e acquisita nel 2004 dalla Caript di Pistoia. Uno dei capolavori del Seicento italiano, il Cristo confortato dagli angeli di Cecco Bravo, conta oggi una variante di pari, altissima, qualità in collezione privata. Inoltre, il ritrovamento di una replica autografa dell’Elia e l’angelo di Vincenzo Dandini, insieme alla pubblicazione di altri quattro interessanti inediti dell’artista, ci consegna un profilo aggiornato, dal punto di vista stilistico e della contestualizzazione storica-culturale, della vicenda di questo pittore, fedele seguace della teocrazia rigidissima imposta dal profeta fiorentino Girolamo Savonarola.

Informazioni aggiuntive

Formato

Singolo Articolo

Numero

142