Leggere Focillon attraverso Bergson

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 137/138, Gennaio – Agosto 2014

Roberto Del Monte

Leggere Focillon attraverso Bergson

Il contributo si propone di approfondire la comprensione dell’opera Vita delle forme (1934) dello storico dell’arte Henri Focillon (1881-1943), attraverso un serrato confronto con i punti cardinali del lavoro L’evoluzione creatrice (1907) del filosofo francese Henri Bergson (1859-1941). Il confronto si appunta in particolare sui grandi temi della forma, del tempo, dello slancio vitale e della sperimentazione, ricollocando storicamente il lavoro di Focillon all’interno della più grande corrente spiritualista francese, che ebbe il merito di tentare una via alternativa rispetto alla visione positivistica dei fenomeni non solo naturali, ma anche sociali e culturali. L’analisi dello stile e del suo mutamento nel tempo, condotta da Focillon, diventa così parte di una tradizione storiografica e di un’idea di sviluppo dell’arte fortemente radicata nella cultura occidentale.

Informazioni aggiuntive

Numero

137/138