L’«aiuto» di Pietro Ruzzolone

Edizione digitale

8.00

Descrizione

Storia dell’arte  [22] | Settembre – Dicembre 1974

Vincenzo Abbate

L’«aiuto» di Pietro Ruzzolone

 

Sino ad oggi, in genere, quando si è parlato del patrimonio artistico dei paesi delle Madonie non è stato citato altro che il ricco numero di sculture di scuola gaginesca e qualche dipinto, mentre di solito si è sorvolato sulle opere d’arte collocate nelle varie chiese un tempo appartenute a ordini monastici e a confraternite. Il fatto, poi, che queste chiese restino chiuse per quasi tutto il periodo dell’anno, yenendo aperte al culto solo per qualche festa locale, ha comportato una mancanza di manutenzione e il deterioramento, ormai avanzato, sia delle strutture architettoniche che delle opere d’arte, le quali pertanto necessiterebbero di un immediato restauro.
Tale sorte era toccata per moltissimi anni anche al Trittico della Visitazione di Polizzi Generosa, enorme retablo in tavola della scuola siciliana del ‘500, un tempo nella chiesa di S. Maria di Gesù al Piano.

 

 

Informazioni aggiuntive

Numero

22

Numero

22