Un’ipotesi per Jackson Pollock (II parte)

8.00

Descrizione

Storia dell’arte 122/123, Gennaio – Agosto 2009

Edoardo Piersensini

Un’ipotesi per Jackson Pollock (II parte)

L’autore, nella seconda e ultima parte del suo contributo, prosegue l’analisi dei rapporti esistenti tra l’opera di Pollock e le scienze fino a giungere all’epoca dei dripping. I lavori del periodo più noto dell’artista vengono interpretati come uno sviluppo ulteriore delle indagini compiute in disegni e dipinti degli anni precedenti sotto lo stimolo di immagini tratte dal campo della medicina, raffiguranti, in molti casi, vedute microscopiche della materia vivente. Particolare attenzione viene rivolta allo studio della seconda edizione di On Growth and Form (1942) di D’Arcy Thompson, allo scopo di determinare la reale importanza per l’arte di Pollock di una fonte più volte ricordata, ma scarsamente approfondita.
La prima parte di questo studio è pubblicata nel numero 121.

Informazioni aggiuntive

Numero

122/123