Iconografia della “svestizione”: le origini dell’icona del catecumeno e le sue successive elaborazioni

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 136, Settembre – Dicembre 2013

Graziella Becatti
Iconografia della “svestizione”: le origini dell’icona del catecumeno e le sue successive elaborazioni

Il saggio presenta il percorso dell’icona della “Svestizione”, ovvero la rappresentazione di una figura che si sveste sfilandosi una tunica dal capo. L’autrice ne rintraccia le successive modifiche e ne identifica l’origine nelle Sacre Scritture e nelle riflessioni patristiche legate al Battesimo. La nudità in questo contesto diviene simbolo positivo di purezza. L’indagine delle testimonianze figurative ha permesso di riconoscere i diversi ambiti in cui ricorre la stessa icona. Queste progressive modifiche troveranno ampia diffusione diventando un topos iconografico rintracciabile fino all’era moderna.

Informazioni aggiuntive

Numero

136