Note per Domenico e Umberto Mastroianni

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 141,  Maggio – Agosto 2015

Lisa Della Volpe

Note per Domenico e Umberto Mastroianni

La lunga attività di Umberto Mastroianni è stata vagliata da nomi illustri della critica d’arte (Ponente, Argan, Bucarelli, Calvesi) che hanno individuato, descritto e contestualizzato il percorso artistico, la poetica della Resistenza, l’idea del monumento e la sua revisione, la statuaria classica figurativa e la sua trasformazione sotto l’influenza delle avanguardie, la pittura polimaterica e polisensoriale. È stato sino ad ora trascurato l’apprendistato dello scultore a Roma presso lo zio Domenico (1923-1926), esperienza che lasciò certamente un segno nelle scelte figurative dello scultore. L’autrice, mettendo a confronto opere della Fondazione Mastroianni di Arpino, getta un nuovo sguardo sull’attività di Domenico e sulla prima formazione del giovane nipote Umberto.

Informazioni aggiuntive

Formato

Singolo Articolo

Numero

141