Il senso notturno della luce. De Chirico e Nietzsche nell’enigma delle ombre

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 139, Settembre – Dicembre 2014

Lorenzo Canova

Il senso notturno della luce. De Chirico e Nietzsche nell’enigma delle ombre

L’autore prende in esame la profonda influenza che il pensiero di Nietzsche ebbe sulla nascita e sullo sviluppo della Metafisica di De Chirico. Dalle due opere capitali del filosofo, Così parlò Zarathustra e Ecce Homo, il maestro riprende, per farli propri, molti temi fondamentali che costituiscono il nucleo immaginativo della propria poetica. La sua immedesimazione con Nietzsche è tale che anche per il suo autoritratto, De Chirico vorrà ispirarsi alla storica immagine fotografica del filosofo. Il saggio mette dunque a confronto, in modo serrato e innovativo gli scritti di De Chirico con i testi di Nietzsche e pone in evidenza l’entità e la reciprocità di molti temi ricorrenti nella poetica di entrambi: il tema del tempo, della profezia, delle ombre, della compresenza della notte e del giorno, della figura di Arianna, il tema della prospettiva. L’analisi iconologica del saggio vuole essere anche un omaggio agli studi dechirichiani di Maurizio Calvesi, pioniere degli studi iconologici applicati anche all’arte moderna e contemporanea.

 

Informazioni aggiuntive

Numero

139