Un fregio «con quantità de putti» di Giacinto Gimignani per il Palazzo Pamphilj alla Fontana di Trevi

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 135, Maggio – Agosto 2013

Loredana Lorizzo

Un fregio «con quantità de putti» di Giacinto Gimignani per il Palazzo Pamphilj alla Fontana di Trevi

Grazie al ritrovamento dell’inedito testamento redatto da Giacinto Gimignani nel 1649, l’autrice ricostruisce l’intervento dell’artista presso Palazzo Pamphilj alla Fontana di Trevi e i suoi rapporti con la committenza alla fine degli anni Quaranta.

Informazioni aggiuntive

Numero

135