Un inedito di Antonio Canova: la Maddalena giacente, Il modelletto di un marmo disperso

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 135, Maggio – Agosto 2013

Francesco Leone
Un inedito di Antonio Canova: la Maddalena giacente  Il modelletto di un marmo disperso

Il saggio porta alla luce un’opera inedita di Antonio Canova: il modelletto mediano in gesso della Maddalena giacente, il cui marmo, oggi disperso, fu scolpito da Canova tra 1819 e 1822 per il primo ministro inglese Lord Liverpool con la mediazione della duchessa di Devonshire. L’esecuzione di questo modelletto originale in gesso – il cui ritrovamento è assai prezioso considerata la perdita del marmo – si colloca esattamente alla metà del processo creativo dell’opera canoviana, tra il piccolo bozzetto in terra cruda e il modello grande in gesso, entrambi conservati presso la Gipsoteca di Possagno. Il ritrovamento della scultura ha permesso all’autore di ripercorrere la genesi della commissione e dell’opera. Dalle ricerche sono emersi inediti documenti d’archivio, conservati tra le carte dell’Epistolario Canoviano del Museo-Biblioteca-Archivio di Bassano del Grappa e quelle della British Library di Londra. Sul versante critico, infine, lo svolgimento del tema ha consentito un affondo sulla svolta naturalistica delle figure giacenti canoviane all’indomani dell’avvio della Restaurazione, decisiva per le sorti della scultura italiana ed europea dell’intero XIX secolo.

Informazioni aggiuntive

Numero

135