Sebastiano Gregorio Fani «Signore delle allegrezze per santa Rosa da Viterbo» e committente di Giovanni Battista Casella e Ventura Lamberti

8.00

Descrizione

Storia dell’arte 125/126, 2010

Salvatore Enrico Anselmi

Sebastiano Gregorio Fani «Signore delle allegrezze per santa Rosa da Viterbo» e committente di Giovanni Battista Casella e Ventura Lamberti

L’autore indaga il collezionismo e la committenza del conte Sebastiano Gregorio Fani nell’ultimo scorcio del XVII secolo a Viterbo, analizzando gli inventari dei suoi beni e ricostruendo le fasi costruttive della cappella familiare in S. Maria Nuova, oggi non più esistente nelle forme originali. Particolare attenzione è riservata all’analisi del progetto architettonico dell’altare, opera di G. B. Casella e della pala dipinta da B. Lamberti entro il 1693, oggi presso le collezioni della Cassa di Risparmio di Viterbo. La corposa appendice riporta i numerosi documenti presentati nel testo.

Informazioni aggiuntive

Numero

125/126