Mito e natura nella galleria di Torre in Pietra. Gli affreschi di Pietro Paolo Bonzi per il principe Michele Peretti

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 113/114, Gennaio – Agosto 2006

Belinda Granata

Mito e natura nella galleria di Torre in Pietra. Gli affreschi di Pietro Paolo Bonzi per il principe Michele Peretti

Nel primo ventennio del Seicento prende avvio la ristrutturazione del palazzo di Torre in Pietra, splendido esempio di dimora suburbana immersa nel verde della campagna a pochi chilometri da Roma, meta favorita del suo proprietario, il Principe Michele Peretti (1577-1631). In questo “giardino di delizie”, che si conserva pressoché immutato nel tempo, il ritrovamento di un ciclo di affreschi ascrivibile a Pietro Paolo Bonzi (1576 ca.-1636) sulla base di documenti e confronti, assume oggi un valore fondamentale per la ricostruzione del percorso dell’artista, attualmente delineato in maniera frammentaria. Le ricerche condotte offrono pertanto l’opportunità di riesaminare l’aspetto di paesista di un pittore, noto alla storiografia soprattutto per la sua produzione di quadri di figure e nature morte spesso riproposte nel grande formato degli affreschi, in lunghi festoni di fiori e di frutti come quelli che suddividono la volta della galleria di palazzo Mattei, dipinti dal Bonzi fra il 1622 e il 1624.

Informazioni aggiuntive

Numero

113/114