Orazio Gentileschi e Marzio Ganassini a Farfa: nuovi documenti per il cantiere abbaziale (1597-1599) 

8.00

Descrizione

Storia dell’Arte 134, Gennaio – Aprile  2013

Elena Onori

Orazio Gentileschi e Marzio Ganassini a Farfa:
nuovi documenti per il cantiere abbaziale (1597-1599) 

Attraverso un’attenta ricerca documentaria l’autrice ricostruisce le vicende della commissione a Orazio Gentileschi del ciclo decorativo delle cappelle laterali della basilica di S. Maria di Farfa tra il 1597 e il 1599. A partire dai pagamenti alle diverse maestranze che hanno preso parte al cantiere farfense si delinea l’attività di un’èquipe in cui operano artisti diversi, ciascuno specializzato in un proprio genere, sotto la direzione di “Orazio pittore”. Il primo fra tutti è stato il pittore sabino Marzio Ganassini, del quale è confermata la provenienza dalla terra di «Corresio» e le cui opere nella ba- silica vengono riconosciute come suo primo intervento; al suo fianco è stata individuata la mano del pittore Simone de Magistris e dello stuccatore Angelo Landi. Il ritrovamento di testamenti, descrizioni ed epigrafi ha permesso infine di far luce su committenti, agenti e abati che hanno contribuito alla realizzazione della decorazione farfense.

Informazioni aggiuntive

Numero

134