Vai al contenuto

Archivio:

Analisi

Un rame inedito di Hans Speckaert e una fonte iconografica per la sua Diana e Atteone*

SIMONE ANDREONI Hans Speckaert (ca. 1530/1540-1577) è stato uno dei pittori più influenti del secondo Cinquecento europeo; tuttavia, sulla sua vita e la carriera che ebbe esistono poche indicazioni non congetturali . Egli nacque a Bruxelles, secondo Karel van Mander; tra il 1530 – come ha annotato il pittore Cornelis Ploos van Amstel (1726-1798) su […]

Un’ aggiunta per il tempo romano di Ribera

GIUSEPPE PORZIO La spasmodica attenzione nei confronti di Caravaggio e il trambusto mediatico, sempre più fragoroso, che è venuto accompagnandosi negli ultimi tempi all’avvistamento di qualche suo originale, vero o presunto, rischiano di far perdere di vista, almeno a un pubblico più ampio, valori e gerarchie di opere e artisti non meno importanti per gli […]

Il murale di Blu a Roma. Oltre il segno, dentro la materia

OLTRE IL SEGNOEleonora Magli Keith Haring, da molti considerato il progenitore della street art, una volta ha detto che un muro è fatto per essere disegnato, un sabato sera per fare baldoria e che la vita è fatta per essere celebrata. Per Blu celebrare la vita attraverso l’arte vuol dire soprattutto dimostrare solidarietà e richiamare […]

Il Monumento ai Caduti di tutte le Guerre di Umberto Mastroianni a Frosinone: vicende storiche e note critiche.

Lisa Della Volpe Centrifuga, aspirava a un’occupazione dello spazio non statica, ma attinta d’impeto. Centrifuga, trovava l’apice della propria felice attuazione nei grandi monumenti, questa forma quasi anacronistica di espressione, che Mastroianni seppe riportare alla sua funzione e che per lui rappresentava la possibilità di tender in uno spazio immensificato le forze dei suoi legni, […]

Caravaggio, Lena e Maddalena Antognetti. Una storia da riscrivere*

FRANCESCA CURTI E ORIETTA VERDI ENGLISH VERSION Introduzione Nessun pittore nello scorso e in questo secolo ha attirato su di sé l’attenzione come Caravaggio, nessuno come lui è stato capace di coinvolgere lo spettatore moderno, più o meno colto, più o meno esperto, all’interno dei suoi quadri, delle sue composizioni, dei suoi contrasti di luce […]

La Pietà di Rimini di Giovanni Bellini: esposizioni e restauri (1930-2019)

Giulio Zavatta La storia delle esposizioni della Pietà di Rimini di Giovanni Bellini (fig.1) prende avvio nel 1930, quando la fragile tavola uscì per la prima volta dalla città che l’ha sempre custodita fin dal XV secolo per essere esposta a Londra all’Exhibition of Italian Art 1200-19001. Diciannove anni dopo fu prestata alla mostra belliniana […]

Un disegno inedito di Carlo Maratti dalla collezione Maggiori

Antonio Marras Alessandro Maggiori (1764-1834) sebbene quasi del tutto dimenticato dalla critica moderna fu uno dei più importanti collezionisti di grafica dell’Ottocento. Discendente da una nobile famiglia fermana, perfezionò l’istruzione prima ad Osimo e poi a Bologna dove si laureò in giurisprudenza ma non praticò mai la carriera forense, alla quale preferì lo studio delle […]

Caravaggio al Casino Ludovisi: la prima attribuzione di Giuliana Zandri sul terzo numero di “Storia dell’arte” – 1969

A pochi mesi dalla fondazione della rivista “Storia dell’arte”, nel fascicolo 3 del 1969, la storica dell’arte Giuliana Zandri pubblica l’articolo dal titolo Un probabile dipinto murale del Caravaggio per il Cardinale Del Monte, in cui l’autrice per la prima volta attribuisce al Merisi il dipinto murale nel Casino Ludovisi di Roma, ricostruendone le vicende […]

La quadreria di Valentino Pellegrini criminalista marchigiano al servizio dei Barberini

ANNA REBECCA SARTORE, BARBARA GHELFI Prima parteAnna Rebecca SartoreMagistrato al servizio dello Stato Pontificio dagli anni Venti fino alla metà degli anni Quaranta del XVII secolo, Valentino Pellegrini († 1648) coltivò un certo interesse per l’arte del suo tempo come dimostra una documentazione inedita che dà conto dell’esistenza di una selezionata collezione di dipinti ospitata […]